.
.
.
.

5 Risposte to “…Proposte.”

  1. marta Says:

    Uno dei miei primi ricordi che ho della mia Roma studentesca sono una autobus e..un piccione.
    Quando partii dalla Polonia i miei mi avevano trovato una sistemazione da una loro vecchia conoscente. Si chiamava Rosetta. Una signora carina, abbastanza giovanile, un po orgogliosa, per i fatti suoi…sola con un figlio – Alesanro(bono). Abitava a Spinaceto, ed io stavo nella stanzetta del figlio ormai andato via. Ogni volta per andare a Roma era un viaggio di 1 ora e mezza. Autobus, metro e tram finale. Bella passeggiata. La sera era un problema – l’ultima metro partiva alle 23 e mezza, ed io non potevo mai fare tardi…Uno dei miei primi tragitti fu molto buffo. Stavo tornando da una manifestazione (di quelle con Che Guevara stampato su magliette e bandiere), presi la mia solita metro delle 23 e mezza e l’ultimo autobus di mezzanotte. Guardavo con molta attenzione il tragitto dal finestrino, attenta a riconoscere la mia fermata. E proprio cosi’ mi ritrovai ad un capolinea di non so quale paesino limitrofo…panico! Vidi l’autista scendere dall’autobus e dirmi “Siamo arrivati”.
    Con voce tremante gli chiesi che fine avesse fatto la fermata di Spinaceto…mi rispose alla romana che Spinasceto l’avevamo passato da tempo ormai.
    Deve avermi vista bianca in viso. Mi s’è proposta alla mente un’immagine di me che dormiva sotto un albero aspettando il prossimo bus…delle 5,30 e qualche maniaco pazzo stupratore pronto a saltarmi addosso.
    Fortunatamente i romani dde roma sono molto alla mano…propose di accompagnarmi a casa…con il bus dell’ ATAC. Alla fine con l’aiuto dei miei ricordi e la sua esperienza sulle fermate riusci’ a riportarmi da Rosetta…
    E poi il piccione…
    Solitamente assistevo ai pranzetti della domenica di Rosetta e Alessandro. Un bel giorno, dopo una bella abbuffata, prima di portare il dolce a tavola vidi Rosetta tutta soddisfatta e sorridente , intenta a dicharare una notizia strepitosa.
    “Ah, voi non lo sapevate e vi siete mangiati tutto…haha. Vi siete mangiati un piccione e vi è pure piaciuto!Non ve l’ho detto perchè senno l’avreste rifiutato. Me l’ha dato la vicina di sopra…!
    Io impietrita. Alessandro ha scatenato una scenata furibonda, grido’ per 1 ora di seguito e a momenti non la menava di brutto, e visto che c’ero pure me.
    Fortunatamente il periodo Spinasceto duro’ solo tre mesi…e c’è da dire che dopo recuperai il tempo perso.
    Era talmente triste e isolato quel posto che iniziai a fumare dalla noia.

  2. Hue Says:

    Io sono convinta che non è la verità che scegli ma è essa che ti sceglie. Una volta che ti viene rivelata essa non può più far a meno di te. Guardare le cose all’interno del proprio contesto, crearsi dei pregiudizi per essere poi disposti a cambiarli in base alle circostanze, porre il pensiero come una domanda ad un’azione e non come risposta al cervello. Lamentarsi solo quando davvero non c’è più niente da fare e dannarsi per non averlo capito prima
    Buon proseguimento

  3. pasqualeseverino Says:

    Se sai come si fa, ti propongo uno scambio di link.

  4. engelsblick Says:

    secondo me non si tratta tanto di andare in giro con ottiche diverse, ma di sapere essere aperti alle “altre” ottiche. Avere una propria prospettiva sulle cose non vol dire necessariamente chiudersi nei pregiudizi, ma può diventare, all’opposto, il proprio punto di partenza, una consapevolezza di sè, ci ciò in cui si crede, che, se veramente radicato, può essere fonte, paradossalmente, di grande apertura verso gli altri e l’altro che da ogni dove, sempre, ci viene incontro. Ma per incontrare l’altro, bisogna innanzi tutto conoscere se stessi. La “propria ottica”…

  5. heinrich Says:

    Il gesuita Josè Gabriel Funes, direttore della Specola Vaticana, scrive oggi sull’Osservatore romano che si può credere in Dio e negli extraterrestri ” anche se della esistenza di extraterrestri finora non abbiamo nessuna prova. ” A differenza di quella di Dio.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: